4 Luglio

ore:19:00

Anita Likmeta

Favole del Comunismo

Marsilio, 2024

Introduce: Simone Lenzi, Assessore alla Cultura del Comune di Livorno
IL LIBRO

Nel suo primo romanzo Anita Likmeta scrive in italiano e narra una storia d’infanzia e adolescenza. Il paese delle Aquile è il più felice che ci sia e le favole raccontano di “asini, meli, operazioni volte a salvare una ragazza pazza con la coda di cavallo, e di fogli che una volta piantati possono far germogliare non solo agli e cipolle, ma pure case”. Divisa tra la Ariela nata e cresciuta in Albania e la Ariela donna che vive nel centro di Milano, una penna piena “di grazia e senza eccessi” indaga tra il passato di bambina e il presente di adulta, in due tempi e due forme che si allontanano ma si somigliano e che ci regalano un’autobiografia colma di spessore e dignità.

BIO

Anita Likmeta nasce a Durazzo e arriva in Italia nel 1997, stabilendosi con la madre e i fratelli in un piccolo paese dell’entroterra abruzzese e poi a Pescara. L’impegno e la dedizione le permettono di ricevere borse di studio con cui frequenta l’Accademia d’Arte Drammatica Corrado Pani di Roma e con cui consegue la laurea in Lettere e Filosofia all’Università La Sapienza, con una tesi compilata a Parigi sulle relazioni tra Albania e Italia nel periodo dal 1922 al 1943. Dal 2013 scrive di immigrazione per il Fatto Quotidiano, Il Giornale, Avvenire, TPI (The Post Internazionale) e su Huffpost Italia. Premiata nel 2021 fra le Inspiring 50 in Europa secondo il Corriere della Sera, dal 2020 al 2023 è stata Ambassador Connect Albania per IOM – UN Migration.

altri eventi

3 Luglio
Federico Maria Sardelli
Vivaldi secondo Vivaldi. Dentro i suoi manoscritti
Il Saggiatore, 2024

Leggi tutto

11 Luglio
Alberto Toso Fei
Il piede destro di Byron
Edizioni Marsilio, 2023

Leggi tutto

24 luglio
Roberta Recchia
Tutta la vita che resta
Rizzoli, 2024

Leggi tutto